Aggregatore Risorse

Nati per Leggere

Nati per Leggere

“In un tempo in cui così tanti bambini piccoli sono lasciati da soli di fronte a schermi elettronici, è bello sapere che persone in carne ed ossa leggono ai bambini e che questi ne traggono grandi benefici che ricadono sull’intera società”. 
Antonio Damasio – neuroscienziato

Nati per Leggere è il programma nazionale che promuove la lettura in famiglia fin dai primi mesi di vita. Nasce nel 1999 da un’alleanza tra entità professionali e non profit, quali l’Associazione Culturale Pediatri - ACP, l’Associazione Italiana Biblioteche - AIB e il Centro per la Salute del Bambino - CSB.
Gli studi condotti in nove città italiane dimostrano una bassissima attitudine alla lettura in famiglia e confermano l’efficacia del consiglio fornito dal pediatra e dagli altri operatori.Il ruolo del pediatra risiede nella tutela e nella promozione della salute del bambino nella sua interezza.
Per questo motivo BPER Banca ha scelto di sostenere il programma Nati per Leggere per promuovere la lettura in famiglia fin dai primissimi mesi di vita del bambino. Il contributo avviene attraverso la dotazione, in 7 regioni, di 20.000 copie del libro “Guarda che faccia!” per tutti i nuovi nati. 
Il libro, pensato proprio per il primo contatto con la lettura verrà consegnato ai genitori tramite i pediatri di famiglia.

“Guarda che faccia!” è il primo libro di contatto, di esplorazione, di familiarizzazione. Fissando il volto di chi lo circonda, il bambino impara a decodificare espressioni, umori e intenzioni.
Ecco perché i sei volti fotografati in “Guarda che faccia!” costituiscono un ottimo avvio al rapporto di amicizia con i libri: il bambino sa già che le facce possono comunicare gioia, stupore, rabbia, sofferenza e, attraverso il libro, compie l’importante passaggio dall’oggetto reale all’immagine che lo rappresenta.
 

Risorse Correlate

Separator


News Recenti Header

News Recenti