box seo f24

Se lavori come libero professionista probabilmente “modello F24” è sinonimo di scadenza dei versamenti periodici dell’IVA, altrimenti hai comunque usato l’F24 per pagare la tassa sui rifiuti, le tasse scolastiche, l’IMU o altro.

 

Cos’è l’F24 e a cosa serve?

Si tratta di un modello standard dell’Agenzia delle Entrate che i contribuenti, sia privati che titolari di partita IVA, devono usare per pagare alla pubblica amministrazione, centrale e locale, vari tipi di imposte, tasse, contributi, premi o altre somme di denaro, come interessi e sanzioni.
Per pagare con l’F24 puoi scaricare il PDF del modulo dal sito dell’Agenzia delle Entrate e compilarlo seguendo con scrupolo le istruzioni dell’ente, oppure usare il modello F24 predisposto, per esempio, dal tuo commercialista o dal CAF.

 

Come si compila l’F24?

Nella prima parte inserisci i tuoi dati (codice fiscale, dati anagrafici etc.), poi trovi delle sezioni specifiche in cui indicare, riga per riga, i versamenti tipo IRPEF, IVA (sezione Erario), i tributi regionali (sezione Regioni), le imposte comunali (sezione IMU e altri tributi locali) etc. Per ogni riga hai dei campi da compilare attentamente con il codice del tributo, l’anno a cui si riferisce, il numero della rata (se il pagamento è rateale), l’importo da pagare, l’eventuale credito d’imposta che usi per compensarlo e, infine, il saldo cioè la somma effettivamente dovuta.

 

Come fai a pagare l’F24? Ci sono più strade:

  • Andare con l’F24 cartaceo allo sportello della banca o della posta.
  • Fare il pagamento dell’F24 online tramite commercialista, CAF, associazione di categoria o altro intermediario autorizzato.
  • Pagare l’F24 online direttamente, in autonomia, dalla piattaforma F24 Web dell’Agenzia delle Entrate oppure dal servizio di home banking della tua banca.

 

Quando si può fare il pagamento dell’F24 online e quando, invece, si può pagare allo sportello? Non sempre puoi scegliere liberamente dove pagare l’F24, ci sono delle regole:

  • Se hai la partita IVA paghi il modello F24 solo online, qualunque sia l’importo dovuto con o senza compensazioni per crediti d’imposta, facendo da te con l’internet banking, con il sito dell’Agenzia delle Entrate o affidandoti a un intermediario.
  • Se sei un privato, cioè se non hai partita IVA, puoi scegliere se pagare l’F24 online oppure presentando il modulo F24 cartaceo in banca o in posta, tranne nel caso precisato al prossimo punto.
  • Se il tuo F24 ha un saldo pari a zero oppure se usi dei crediti d’imposta (per esempio dell’IRPEF o dell’IVA) in compensazione dell’importo dovuto, il pagamento dell’F24 va fatto esclusivamente online: ciò vale in tutti i casi, che tu sia un privato o che tu abbia la partita IVA.

box pagare r24

Come si fa a pagare il modello F24 direttamente con l’home banking?

È semplice e veloce con l'internet banking di BPER Banca.

Internet Banking

Contacts

messaggio smart web

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per tutte le condizioni contrattuali ed economiche si rinvia ai fogli informativi a disposizione della clientela in ogni filiale o su bper.it. Offerta valida fino al 31.12.2020 salvo proroga o chiusura anticipata.

La Banca si riserva il diritto di subordinare l'accesso al finanziamento ad una valutazione del merito creditizio. Per le condizioni contrattuali ed economiche si rinvia al documento "Informazioni europee di base sul credito a consumatori" richiedibile presso tutte le filiali. Per i prestiti di Bibanca, la somma è erogata da Bibanca che si avvale per l'attività di distribuzione di BPER Banca.