Indietro

Fingono di essere tuoi clienti/ fornitori

Fingono di essere tuoi clienti/ fornitori

 

Come funziona?

 

Un'azienda viene avvicinata da qualcuno che finge di rappresentare un fornitore / prestatore di servizi / creditore. Questi contatti possono avvenire per telefono, per lettera, fax o e-mail. Il truffatore chiede che vengano modificate le coordinate bancarie per un pagamento (ad es. i dettagli del beneficiario del conto bancario) di fatture future. Il nuovo account suggerito è in realtà controllato dal truffatore.

 

Che cosa puoi fare?

COME AZIENDA:

  • Assicurati che i dipendenti siano informati su questo tipo di frode e sui modi per evitarlo.
  • Attua una procedura per verificare la legittimità delle richieste di pagamento.
  • Istruisci il personale incaricato dei pagamenti delle fatture per verificare sempre eventuali irregolarità.
  • Rivedi le informazioni pubblicate sul sito web della tua azienda, in particolare quelle relative a contratti e fornitori. Consiglia anche ai dipendenti di limitare ciò che condividono sui social media in merito all’azienda e al luogo di lavoro.
  • Contatta sempre la polizia in caso di tentativi di frode, anche se non sei caduto vittima della truffa.

COME DIPENDENTE:

  • Verifica tutte le richieste che sostengono di provenire dai tuoi creditori, soprattutto se ti chiedono di modificare i loro dati bancari per il pagamento delle fatture.
  • Non utilizzare i dettagli di contatto che trovi sulla lettera / fax / e-mail ricevuta per richiedere la modifica o la verifica. Utilizza invece quelli della corrispondenza precedente.
  • Definisci appositi Punti di Contatto con le società verso cui effettui pagamenti regolari.
  • Per i pagamenti superiori a una determinata soglia, imposta una procedura ad hoc per confermare le coordinate bancarie e il destinatario corretti (ad esempio un incontro con la società).
  • Quando viene pagata una fattura, invia un'e-mail per informare il destinatario. Includi nell’email il nome della banca del beneficiario e le ultime quattro cifre del conto.

- Limita le informazioni relative al tuo datore di lavoro che condividi sui social media.

-    Segnala i tentativi di frode ai tuoi Responsabili o alla Direzione pertinente.

Indietro

loghi cyber