Come funziona il rimborso rateale a rata variabile?

Ti risponde Elisa

Con il rimborso a rata variabile il titolare paga i suoi acquisti con una rata proporzionale al debito residuo mensile: la rata viene calcolata applicando al debito residuo il coefficiente (per esempio 1/20) indicato sul contratto della carta di credito (è prevista l’applicazione di una rata minima definita dal contratto stesso, solitamente pari a € 50). Supponendo che non si effettuino nuovi acquisti nei mesi successivi, l’ammontare della rata sarà decrescente fino al raggiungimento della rata minima.

Torna a tutte le domande frequenti

Contacts