Aggregatore Risorse

Seminario: “La transizione ecologica: il contributo del mondo delle imprese e del lavoro”.

Seminario: “La transizione ecologica: il contributo del mondo delle imprese e del lavoro”.

Beato Pellegrino dell’Università degli studi di Padova
Padova

Il Seminario del Nord Italia “La transizione ecologica: il contributo del mondo delle imprese e del lavoro”,  si svolgerà sabato 3 luglio, a Padova, presso il complesso universitario del Beato Pellegrino dell’Università degli studi. 

In preparazione alla 49ª Settimana sociale di Taranto (21-24 ottobre), questo incontro verrà moderato da Sara Melchiori, responsabile dell’ufficio stampa della diocesi di Padova, si aprirà con i saluti di Rosario Rizzuto, rettore dell’ateneo padovano, e di mons. Michele Tomasi, vescovo di Treviso e delegato della Commissione regionale per la Pastorale sociale. Seguirà l’intervento di mons. Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, vescovo di Carpi e vicepresidente della Cei, che approfondirà il tema: “Per una cultura della cura, della bellezza e dell’incontro dalla Laudato si’ alla Fratelli tutti”. Dopo i tavoli di lavoro per ambiti tematici – si legge in una nota – nel pomeriggio sono previsti l’intervento di Giuseppe Tripoli, segretario generale Unioncamere, su “Le imprese e la transizione ecologica: a che punto siamo nel Nord Italia” e la tavola rotonda a cui parteciperanno Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna; Maria Cristina Piovesana, presidente e ad di Alf Group Spa e vicepresidente nazionale Confindustria; Pierpio Cerfogli, vicedirettore generale e Chief Business BPER Banca, e Stefano Granata, imprenditore e presidente Federazione nazionale Cooperative sociali di Confcooperative. Le conclusioni sono affidate a mons. Marco Arnolfo, vescovo di Vercelli e membro del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali.

È possibile seguire l’evento in diretta streaming sulla pagina Facebook delle Settimane sociali e sul canale Youtube dell’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro.