Aggregatore Risorse

Grameen Italia promuove il nuovo modello di economia di eSteps con il sostegno di BPER Banca.

Grameen Italia promuove il nuovo modello di economia di eSteps con il sostegno di BPER Banca.

Impact investing, Grameen Italia promuove il nuovo modello di economia di eSteps.

La start-up, innovativa in campo medico, ha inoltre ricevuto da BPER Banca un microcredito di 25 mila euro.

"Nessuno si deve nascondere, occorre impegnarsi per una ripresa trainata da una consapevolezza economica, sociale e ambientale. Per questo cambiamento il momento per agire è proprio adesso!"

Sono queste le parole con cui il prof. Muhammad Yunus, fondatore della Grameen Bank e vincitore del Premio Nobel per la pace nel 2006, consegna al mondo intero il suo manifesto per un futuro sostenibile, un futuro in cui l'economia non sia più una scienza finalizzata alla massimizzazione del profitto ma uno strumento di ripresa basato su una maggiore consapevolezza sociale ed ambientale.

Grameen Italia ha deciso di essere parte attiva del cambiamento proposto dal fondatore promuovendo un proprio progetto di impact investing. Il progetto consiste nello scouting di imprese sociali, ossia business in grado di far coesistere la sostenibilità economica con quella sociale ed ambientale. L'intento è quello di individuare le imprese che, per via dell'impatto sociale e/o ambientale che sono in grado di generare, risultano essere meritevoli di un sostegno finanziario. 

Giuseppe Torluccio, professore presso il dipartimento di Scienze Aziendali dell'Università di Bologna e vicepresidente di Grameen Italia, commenta così il progetto: "L'attuale crisi economico-sanitaria ci interroga sul ruolo che dovrebbero ricoprire la finanza e gli enti del terzo settore. In linea con il manifesto del prof. Muhammad Yunus, ci è sembrato quindi opportuno proporre un progetto che possa aiutare la società e le istituzioni a ripensare il ruolo della finanza e degli enti del terzo settore e che possa, in un futuro non troppo lontano, diventare un modello da replicare."

Grameen Italia è infatti in grado di investire risorse nell'equity delle imprese sociali più meritevoli, ma anche di fornire un supporto professionale per accedere allo strumento finanziario del microcredito, grazie alla rete di banche convenzionate con l'Ente Nazionale per il Microcredito e l'European Microfinance Network.

Tra le imprese sociali con le quali Grameen Italia ha avviato un percorso troviamo eSteps: una startup innovativa che intende contrastare l'aumento della disabilità motoria degli arti inferiori proponendo soluzioni di monitoraggio pre, durante e post ospedalizzazione grazie ai protocolli di biomeccanica e di tele-riabilitazione. 

Nidhal Louhichi, il fondatore di eSteps, è un ragazzo di 27 anni che, dopo aver conseguito la laurea in Ingegneria Biomedica all'Università di Bologna, ha prototipato e brevettato delle solette intelligenti altamente tecnologiche ed ecosostenibili. Questa soluzione potrebbe permettere di offrire un supporto ad una popolazione pari all'85% dei pazienti affetti da sclerosi multipla, ossia quelli che si trovano nella prima fase della malattia, la fase recidivante – remittente (RRSM). La possibilità di essere monitorati da remoto consentirà ai pazienti di conoscere in maniera trasparente i propri progressi e ciò permetterà un maggior engagement durante la terapia. 

Ad oggi questa soluzione, permette un rallentamento del decorso della malattia riducendo l'avanzamento alle fasi progressive e fermandosi alla fase recidivante – remittente, di fatto molto più gestibile. Inoltre questa soluzione, grazie alla notevole quantità di dati prodotti ed elaborati, favorisce l'efficienza nella scelta del trattamento e un risparmio pari ad almeno il 30% dei costi, oggi coperti della spesa pubblica del sistema sanitario nazionale. 

L'obiettivo futuro di eSteps è quello di entrare ulteriormente nel settore della medicina di precisione fornendo soluzioni innovative al settore farmaceutico. 

Così Nidhal sul percorso intrapreso con Grameen Italia: "Credo fortemente in questa innovazione, soprattutto nell'impatto che sta generando e che potrebbe generare sui nostri pazienti e sul sistema sanitario nazionale. Fin dal primo incontro con Pio De Lorenzis, il responsabile dell'area microcredito di Grameen Italia, ho percepito il suo entusiasmo e la sua professionalità. Sono davvero felice di non essermi sbagliato e di condividere il mio percorso con Grameen Italia."

Infatti eSteps, oltre ad aver già vinto dei premi in denaro e ad aver acquisito i primi ordinativi, nelle scorse settimane ha ricevuto un microcredito di 25.000 euro erogato da BPER Banca grazie al supporto professionale di Grameen Italia che ora vuole mantenere la sua promessa continuando ad aiutare l'impresa a crescere con ulteriori capitali. 

Il percorso è ancora lungo, ma il primo passo verso il cambiamento è stato fatto. La speranza è che la strada tracciata sia quella giusta e che in tanti vogliano seguirla. 

Risorse Correlate

Separator


News Recenti Header

News Recenti